Roberto Mancini e il suo potere

Roberto Mancini e il suo potere

Roberto Mancini e la sua influenza

Roberto Mancini durante la sua ultima esperienza nerazzurra si è distinto soprattutto per le illusioni create ad alcuni calciatori.

Roberto Mancini nelle sue ultime stagioni nerazzurre ha portato all’Inter davvero tanti calciatori purtroppo per i tifosi dell’Inter, quasi tutti inutili alla causa della seconda squadra di Milano.

I casi più clamorosi sono quelli di Vidic (mai sceso in campo), Montoya (mai visto in campo), Jovetic (poche presenze). Altri calciatori flop sono Alex Telles (utilizzato pochissimo), Shaqiri (bruciato dal tecnico), Santon (illuso fino al midollo).

Ma come ha fatto a convincere tutti questi calciatori? Mancini è davvero così influente? Il caso emblematico dell’influenza del tecnico è Santon che è stato illuso di poter essere un protagonista della squadra. Il difensore, alla fine, si è trovato quasi sempre in panchina.

L’ex terzino del Newcastle si trovava benissimo a giocare in Inghilterra e non aveva nessun bisogno di tornare in Italia eppure Roberto Mancini è riuscito a convincerlo a tornare nella Beneamata per prender parte al progetto nerazzurro.

Mi stupisce come i calciatori vengano consigliati così male e non pensino con la propria mente.

L’Inter, anche in questo mercato di Gennaio 2017, dovrà smaltire i postumi della sbronza manciniana e vendere alcuni calciatori acquistati sotto la gestione di Roberto Mancini tra i quali figurano Jovetic e Santon.

Buona fortuna!

Vincenzo

Ciao, sono Vincenzo e scrivo di calcio. Mi piace scrivere opinioni sui grandi personaggi del mondo del calcio. Il calciomercato è la mia passione, mi piace sapere tutto sui calciatori e sulle squadre.

This Post Has 2 Comments

  1. Enrico

    Il caso emblematico è proprio quello di Santon!

    1. Maric

      Penso anche io che Santon sia l’esempio più azzeccato! :s

Lascia un commento